Il Blog di Plusx

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso

Vendere e acquistare: due facce della stessa medaglia

Inviato da il in Economia
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1709
  • 1 Commento
  • Stampa

Come avete notato dal titolo, in questo articolo voglio parlarvi di vendita e acquisto, due facce della stessa medaglia.

Ero al secondo appuntamento da un potenziale cliente che aveva manifestato tutta la volontà, durante il nostro primo incontro, di intraprendere un percorso formativo e di affiancamento con noi. Proprio per questo motivo, come mia consuetudine, avevo programmato per bene l’incontro scrivendo anche una relazione sul lavoro che avremmo svolto nell’anno a seguire, con attività e obiettivi, stimolandolo anche relativamente ai problemi che stava vivendo.

Dopo aver condiviso la bozza tecnica, e quando dico condiviso mi riferisco proprio al fatto che in diverse occasioni avevo richiesto l’assenso del mio interlocutore rispetto a quanto appena detto, sono passato alla fase conclusiva, quella economica, sapendo già che ci sarebbe stata la classica contrattazione.  A questo punto ho assistito ad una situazione “sconcertante”: il mio potenziale cliente, scuotendo la testa, ha barrato la cifra che gli avevo indicato e ha segnato a fianco una cifra equivalente alla metà del prezzo da me indicato. “Porca miseria ho sbagliato la trattativa”, questo è stato il mio primo pensiero e quindi, senza scompormi più di tanto, ho ripreso gli aspetti di cui avevamo discusso prima per chiedere nuovamente conferma della volontà di volerli risolvere e lui, con molta calma è onesta, mi ha risposto “sono qui per questo, mica per giocare!”.   

Delle due l’una: o c’era qualcosa che non avevo compreso o si stava prendendo gioco di me. A quel punto avevo solo una possibilità, cambiare le carte in tavola. Mi sono alzato e gli ho detto “mi dispiace, non so che esperienze abbia avuto prima, ma a queste condizioni io non posso accettare!”. Mentre me ne stavo andando mi ha fermato e mi ha chiesto di discuterne. Conclusione, abbiamo firmato un contratto vantaggioso per entrambe le parti!

Morale: saper vendere bene non significa vendere al massimo profitto come saper acquistare bene non significa comprare al prezzo più basso! E sappi che se ciò accade, stai pur certo che la persona che ti sta di fronte non te la lascerà passar liscia!

Ah dimenticavo, ho un regalo per voi: ho creato una pagina facebook “Il Plus-Venditore” è un laboratorio di esperienze. Clicca mi piace e raccontami una tua azione di successo nelle vendite e non solo.

 

Alla prossima dal Plus Venditore J

Nel corso della sua vita professionale ha avuto la possibilità di confrontarsi e collaborare con realtà di tutti i tipi e dimensioni. Da ogni contesto ha acquisito conoscenza ed esperienza e ciò lo porta oggi ad essere un consulente specializzato già con decine di corsi tenuti come relatore e centinaia di persone formate. È socio fondatore e responsabile commerciale di Plus X. Gioviale, schietto, dinamico ed intraprendente è ogni giorno al fianco degli imprenditori di Puglia e Basilicata per aiutarli a raggiungere il successo.

Commenti

  • Ospite
    Giuseppe Mercoledì, 05 Febbraio 2014

    Caro Fabio, la tua esperienza è illuminante e ognuno di noi, in un modo o nell'altro, vende qualcosa come la propria professionalità o il proprio prodotto ed io ho notato che non sempre chi è "dall'altra parte" percepisce il valore di quanto si sta vendendo.
    Oggi si assiste sempre più a casi di denigrazione della professionalità, qualunque essa sia, denigrazione che porta inevitabilmente al taglio da parte di chi vuole acquistare delle condizioni economiche proposte da chi vende.
    Oggi si da per scontato che in tutti i settori si debba cercare necessariamente di risparmiare sugli importi del prodotto da vendere/acquistare, qualunque esso sia, a discapito di tutto ciò che questo comportamento può comportare.
    Certo poi è nella abilità/mentalità e/o atteggiamento del venditore cercare di far capire e dare il giusto valore a quanto si vende.

    Rispondi Annulla

Lascia il tuo commento

Ospite Domenica, 18 Novembre 2018

Questo sito utilizza cookie. Continuando nella navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Leggi la policy