Il Blog di Plusx

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
Inviato da il in Comunicazione

Sarà un retaggio culturale della generazione alla quale appartengo, ma ho sempre pensato che la parola stabilità avesse come sinonimi equilibrio, maturità, esperienza, e che perciò fosse il risultato di un lavoro di crescita e di ricerca. Pensavo, ma evidentemente mi sbagliavo, che fosse la stabilità a generare leggi stabili ovvero sagge e uguali per tutti. Per queste ragioni trovo difficile pensare che la stabilità si possa ottenere attraverso delle leggi diverse da quelle naturali. Ma evidentemente è un mio filtro. Ora però il problema più grosso riguarda tutti quegli imprenditori e manager sulla cui stabilità ho lavorato per anni. Come potrò dir loro che mi son sbagliato? Come potrò far loro capire che la stabilità non è il frutto di un duro lavoro ma il risultato dell'applicazione di una legge? Forse potrei intimargli:"Sii Stabile, è la legge che te lo ordina!"

Visite: 1769 1 Commento
Continua a leggere

Aziende e candidati a colloquio di lavoro

Inviato da il in Comunicazione

Siamo giunti al terzo incontro a Corato del ciclo "FramMenti ... al lavoro per un'impresa che funzioni". Questa volta ci confronteremo su di un tema di grandissima importanza: scegliere i compagni di viaggio giusti nel mondo del lavoro. Affronteremo questo argomento sia dal punto di vista delle aziende, analizzando le esigenze e le necessità del mondo imprenditoriale di oggi, sia dal punto di vista dei candidati, con le loro difficoltà e opportunità.

Interverrà la dott.ssa Giovanna Contento, responsabile dell'area Ricerca e Selezione di Plus X, che, grazie alla sua pluriennale esperienza, ci svelerà tutti i segreti di un colloquio di lavoro di successo.

Non perdere questa occasione: scopri come scegliere chi ti può aiutare a vincere la tua sfida lavorativa!!!

Il workshop si terrà giovedì 13 marzo p.v. dalle 18,30 alle 20,30 presso il Nicotel Hotels di Corato, via Gravina s.n.

Per informazioni chiama 329 1556956 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   oppure cerca Il Plus-Venditore su facebook

Visite: 2034 0 Commenti
Continua a leggere

Un caro saluto

Inviato da il in Comunicazione

È stato un semestre intenso, una full immersion in cui è stato possibile provare emozioni che non baratterei con la più docile serenità, benché con meno preoccupazioni ed impegno.

il bigliettino da visita si chiama Giovanna; una personcina con il sorriso negli occhi e che le raccomando di curare che nulla e nessuno possano mai intaccare. Lei ti guarda con la curiosità che hanno i bimbi, si appunta ogni parola, pensiero, per poi fare le sue analisi, e non sbaglia quasi mai.

Fabio pur essendo così giovane mi ha insegnato cose che non mi appartenevano per cultura e per opportunità. Di lui mi rimangono il suo fare educato ed allenato all'ascolto, la disciplina con cui si cimenta e le sue battute tipo " vuoi pure una fetta di ......."?, e " spettacolo!!!

Il Tosto, una bella persona di cui mi sono immediatamente " innamorata professionalmente". 

Laura Mandolesi. Giusy Marsilio, Giuseppe Adorante, Vincenzo Giordano, Mirella  Zeverino.

Una squadra vincente, così meravigliosamente differenti da essere in grado di chiudere il cerchio delle professionalità utili ed importanti per un'azienda come plusx.

Questo fa di plusx l'azienda che è, e non potrebbe essere diversamente, per coerenza soprattutto, nel senso che occupandosi di risorse umane e del loro valore e valorizzazione, lo sperimentano soprattutto "in casa".

Mi mancherà il respiro di libertà di espressione, la cultura del dissenso che non provoca, come spesso accade in altre realtà, che ti girìno le spalle immotivatamente anche persone che un minuto prima ti hanno baciato e sorriso,quasi che non hanno un loro pensiero, che tristezza. In plusx non ci si nasconde dietro una mail.

vorrei con questo mio ultimo blog salutare tutte le persone meravigliose che ho avuto il piacere di incontrare:

i Marroccoli, Le Patella, le Apicella, Capodiferro, Angelastri, Mariana,  e tutti coloro con i quali ho avuto il privilegio di scambiare parole, opinioni, confronto o consulenza. Grazie.

continuate cosi....

 

Anna Catanzaro

 

 

 

 

 

Visite: 1559 2 Commenti
Continua a leggere

Conversazione aziendale

Inviato da il in Comunicazione

 

La comunicazione svolge un ruolo basilare in azienda, sia per i  manager come strumento di una più efficace leadership che di collegamento ottimale tra le diverse aree organizzative. La comunicazione aziendale spesso è  intesa come semplice parlare delle esigenze e problematiche legate al proprio lavoro. Considerare la comunicazione come  conversazione tesa al parlare spontaneo  e sincero riguardo la vita personale, alle vicende del  mondo  o anche degli stessi problemi aziendali e/o professionali genera riflessi positivi nell’organizzazione aziendale. Il  conversare così inteso, garantisce un modello di business sicuramente vincente poiché permette all’interno dell’azienda  di coinvolgere  e motivare maggiormente i propri collaboratori, di fruire più facilmente dell’intelligenza  creativa collettiva. Tale modello comunicativo presenta dei caratteri importanti: - l’intimità (ovvero accorcia le distante tra gli interlocutori: capo e collaboratore  e tra collaboratori); -  l’interattività (la propensione all’ascolto e all’apprezzamento degli altri); -  l’inclusione (nelfar sentire tutti parte integrante dell’organizzazione), e infine l’intenzionalità (definire obiettivi  e mete condivisibili che contribuiscano a unire gli sforzi comuni). La paura di esporsi, la riservatezza tra capi e colleghi genera una distanza che si ripercuote sulle relazioni lavorative. L’essere interessati all’altro interlocutore, l’immedesimarsi nella sua storia a prescindere dal contesto o dalla posizione gerarchica favorirà il nascere di opportunità e risultati positivi, ovviamente il mettersi in gioco e l’attivazione di tale processo parte in primo luogo dal vertice aziendale.

 

Visite: 1653 0 Commenti
Continua a leggere

Questo sito utilizza cookie. Continuando nella navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Leggi la policy